Parte forte l’Aquila già al primo minuto subito quando Salvadori, imbeccato sulla sinistra, entra in area e a tu per tu col portiere decide di passarla al centro per Zamboni invece di tirare, ma un difensore riesce a liberare.
La risposta del Cecina è verso il decimo con un tiro dal limite dell’area che finisce alto.
Altra occasione per il Montevarchi, ma il tiro di Salvadori è ben parato a terra dal portiere Eutichi, gran bel giocatore.
Il Cecina risponde con qualche punizione laterale calciata in area a cercare la maggior fisicità dei propri giocatori.
Il secondo tempo sempre molto combattuto riparte con un’azione del Cecina verso il decimo minuto quando da una punizione dal limite battuta di seconda Lepri fa partire una sassata che si schianta sulla traversa.
Dopo circa cinque minuti il Cecina rimane in dieci uomini , Giannini dopo un fallo su Salvadori dice qualcosa di troppo al arbitro.
A un quarto di orologio dalla fine è Roghi che trova il goal vittoria con un gran tiro da fuori area ad incrociare sotto l’angolino alto del secondo palo, sarà il goal vittoria.
Il finale è molto nervoso e ne fanno le spese molti giocatori del Cecina che vengono ammoniti. Dopo sei minuti di recupero l’arbitro da il triplice fischio.
Non una presentazione da ricordare per gli aquilotti, ma gran bel risultato per il valore degli avversari e per il campo irregolare che rendeva difficile giocare a calcio.