AQUILA MONTEVARCHI: Martini, Mussi, Piccioli, Marzi (Pasquini), Bigazzi, Picchioni (Fabbri A.), Bernini (Grifoni), Arostini, Montefusco (Fabbri E.), Bertozzi, Ugolini. A disp.: Marraffa, Sacchetti, Sulejmani, Matteini. All.: Montefusco-Baldini

RETI: 5′ Picchioni, 37′ Forlivesi

COMMENTO – La prima del 2018 va in scena sul campo di Prato, terreno di esordio in serie D lo scorso anno. Campo allentato dalle piogge cadute in settimana ma, in condizioni accettabili, temperatura umida, si gioca davanti a un folto numero di spettatori ospiti. Le rossoblu partono forte ed ogni minuto di gioco iniziale viene scandito da un’azione da goal. La palla più clamorosa arriva a Picchioni che spara alto, lo stesso esterno rossoblu però si fa perdonare al quinto minuto quando raccoglie e deposita in rete il cross di Bigazzi dalla sinistra per il vantaggio aquilotto. Il Montevarchi continua il suo gioco e le palle goal si sprecano. Ugolini, Montefusco e Bernini ci provano da fuori, poi un batti e ribatti clamoroso si chiude con il legno colpito da Bigazzi. La porta sembra stregata e la beffa dietro l’angolo. Prima un goal annullato a Bernini per probabile fuorigioco, poi il Prato, mai uscito dalla sua metà campo fino a quel momento, rilancia lungo dalla difesa, offside fallito (dubbio) per i difensori rossoblu e tiro dai trenta metri per Forlivesi che indovina una traiettoria incredibile che si infila imparabilmente al sette della porta difesa da Martini. L’Aquila un pò frastornata si rimette sotto e colpisce un altro legno con Bernini su punizione, poi Bertozzi disegna una parabola a giro che il portiere locale leva letteralmente dall’incrocio dei pali. Primo tempo sull’1-1.

La seconda frazione si apre con lo stesso copione dei primi quarantacinque minuti di gara e le rossoblu spingono incessantemente tenendo le pratesi nella loro tre quarti di campo. Entrano le due Fabbri, Pasquini e nel finale Grifoni ma, le sorti per il Montevarchi non cambiano. Azioni da goal che si susseguono ma, il tocco vincente sotto porta non riesce ad arrivare. Viene annullata un’altra rete e nel finale l’ulteriore beffa con l’espulsione combinata a Piccioli quantomeno esagerata visto l’andamento della condotta arbitrale durante l’intero match. Finisce 1-1, percentuale di possesso palla al 70% per il Montevarchi e ben 23 tiri scagliati verso la porta azzurra. La classifica vede le montevarchine sempre a due passi dal gradino più alto del podio occupato per il momento dal Filecchio Fratres. Domenica trasferta a Pontedera contro il Bellaria Cappuccini, fanalino di coda del girone e avversario da battere ad ogni costo prima del turno di sosta.