Norme di comportamento

Le norme sotto riportate, che dovranno essere rigorosamente osservate da allievi, genitori e famigliari, hanno lo scopo di far svolgere l’attività della Scuola Calcio in modo serio e corretto, in modo da favorire la realizzazione del Progetto Didattico-Sportivo Educativo indirizzato alla formazione dei nostri giovani allievi.

  • gli allievi che hanno sottoscritto il cartellino rosa di durata annuale unitamente ai propri genitori, non possono firmare un altro cartellino nella stessa stagione sportiva, pena il deferimento agli Organi di Giustizia Sportiva della Federazione Italiana Giuoco Calcio e conseguenti sanzioni disciplinari;
  • se un allievo è stato assente per due allenamenti consecutivi per malattia, al rientro deve portare un certificato medico che ne attesti la guarigione; se, invece, è stato assente per vari motivi di famiglia i genitori debbono presentare una semplice autocertificazione per giustificare l’assenza; in caso contrario l’allievo non potrà riprendere la lezione ( senza alcuna eccezione );
  • il materiale deve essere sempre pulito ed in ordine sia durante gli allenamenti che durante le gare;
  • le borse debbono essere lasciate obbligatoriamente negli spogliatoi e non per terra o nei campi di gioco;
  • il completo da gioco, consegnato all’inizio della stagione deve essere sempre indossato negli allenamenti, durante le gare o in particolari manifestazioni;
  • il K. Way deve essere sempre portato in borsa, per essere utilizzato, su richiesta dell’istruttore, qualora le condizioni atmosferiche lo richiedessero;
  • tutti gli allievi della categoria Esordienti (e non i loro Genitori) dovranno comunicare telefonicamente in Segreteria l’assenza agli allenamenti e alle partite;
  • non sarà consentito all’allievo di svolgere l’allenamento con una divisa diversa da quella ufficiale ad eccezione dei casi previsti;
  • per la propria incolumità personale gli allievi non debbono portare anelli, orologi e orecchini in genere, sia durante gli allenamenti che durante le gare;
  • gli allievi dovranno mantenere sempre comportamenti e atteggiamenti corretti, leali e sportivi sia in campo che fuori;
  • gli allievi della categoria piccoli amici debbono usare scarpe da ginnastica o da calcetto;
  • per gli allievi del le categorie Esordienti e Pulcini è consentito l’uso degli scarpini con tacchetti di gomma. Solo per gli allievi della categoria Esordienti ultimo anno è consentito, durante le gare, anche l’uso di scarpe con tacchetti intercambiabili.
  • durante le gare che si svolgono nel periodo ottobre-marzo è obbligatorio portare il giaccone;
  • per motivi igienici e per evitare confusione o assembramenti l’ingresso negli spogliatoi, all’inizio e al termine dell’allenamento, è consentito soltanto ai genitori degli allievi della categoria Piccoli amici.
  • i genitori potranno conferire, in ogni momento, soltanto con la Segreteria della Scuola Calcio. Potranno chiedere, previo appuntamento, di poter incontrare il Dirigente responsabile del Settore Giovanile e/o il Responsabile tecnico della Scuola calcio. Con gli Istruttori i rapporti dovranno essere solo di stima e fiducia reciproca;  non sono assolutamente ammesse, infatti, interferenze o ingerenze tecnico-sportive per ciò che concerne convocazioni, ruoli, inserimenti in Gruppi Squadra e quant’altro appartiene esclusivamente al rapporto tecnico tra Istruttore e Allievo;
  • non è consentito inoltre ai genitori e famigliari assumere, sia durante gli allenamenti che durante le gare, atteggiamenti antisportivi o comunque lesivi del buon nome della Scuola Calcio;
  • i genitori e gli allievi potranno avere notizie e informazioni di vario genere attraverso la lettura dei comunicati affissi nelle bacheche della Società.

La non osservanza delle norme del presente regolamento, può essere oggetto di provvedimenti da parte della società, con particolare riguardo al tipo di omissione commessa e alla sua influenza sul percorso didattico.