PROLIVORNO SORGENTI: Lista, Marchetti, Sheshi, Galerotti, Consani, Canterini, Mecacci, Di Stefano, Garzelli, Casalini, Ramacciotti. A disp.: Ferraiolo, Bertolla, Simeone, Fiordi, D’Elia, Bruna. All.:Domenici

AQUILA MONTEVARCHI: Bucciero, Innocenti, Gori, Lopes, Segoni, Senesi, Dini, Llugaxhija, Vannini, Borghesi, Zamboni. A disp.: Pacciani, Coppi, Kondaj, Gambinelli, Rossi, Di Mella. All.: Gregorio Pagliucoli

RETI: 32’ Llugaxhija, 70’ Borghesi, 80’ D’Elia, 81’ Borghesi

COMMENTO – La partita comincia con una grande partenza dei padroni di casa che con un buon giro palla riescono a contenere il pressing alto attuato dagli aquilotti, collezionando due azioni di rilievo nella prima mezz’ora di gioco. La prima è al 13′, quando Casalini scende tra le linee serve subito Ramacciotti, salta il suo avversario e crossa per Galerotti che lascia partire un tiro forte e preciso. Il tiro è centrale e Bucciero para senza problemi. Al 29′ è Sheshi, a seguito di un affondo personale sulla fascia sinistra, a servire un bel cross sul secondo palo per Casalini che arriva in ritardo per la battuta a rete ma riesce ugualmente a contro-crossare il pallone; la sfera attraversa tutta l’area piccola senza trovare un compagno per finalizzare. Poco prima, al 15′, era stato il Montevarchi a rendersi pericoloso dagli esiti di un calcio d’angolo calciato da Innocenti sul primo palo, dove accorre Vannini che anticipa i difensori avversari ma la palla esce di poco. Al 31′ Zamboni viene servito al limite dell’area e prova ad arrivare al tiro con un buon gioco di gambe ma al momento della conclusione libera la difesa locale libera. Dini, un minuto dopo, si invola sulla fascia destra e arriva sul fondo, servendo un perfetto cross lungo per il Llugaxheja che, indisturbato, di testa piazza alla destra del portiere locale. Il Montevarchi spinge per cercare di chiudere la partita vedendo la difficoltà i padroni di casa: dopo tre minuti dal vantaggio è Borghesi, veramente incontenibile, a rendersi pericoloso, subisce un fallo ai 18 metri dalla porta labronica; si incarica della battuta Llugaxheja il quale lascia partire un tiro forte e preciso che si stampa sul palo alla destra dell’estremo difensore livornese. Nella ripresa Bucciero al 5′ compie un miracolo da 3 metri su un’incornata decisa. Al 32′ quasi un coast to coast di Borghesi che, superata la linea di metà campo apre per Zamboni, il quale trova una prateria davanti a sé; ci prova Lista a contendergli il pallone chiudendoli lo specchio della porta, ma, nonostante la deviazione, la palla torna sui piedi dell’attaccante che prontamente serve Borghesi al centro area: per lui è un gioco da ragazzi spingere la sfera in rete per il 0-2. Al 40′ D’Elia viene atterrato, è rigore. Si incarica della battuta lo stesso D’Elia che spiazza il portiere. Al 41′ dagli esiti di un fallo laterale Borghesi si crea lo spazio per calciare ed è bravissimo a piazzare alla destra dell’estremo difensore il 1-3.