AQUILA MONTEVARCHI: Tegli, Giorgi, Gallerini, Pampaloni, Meazzini, Meledandri, Campus, Pugliese (Adami), Parigi, Bencivenni Stufi (Caniggia), Mosti Falconi. A disp.: Gualandi, Oscari, Mini, Gargano, Lopes, Gisti. All.: Andrea Coppi

VIS PESARO: Ciacci, Pasini, Scocimarro, Sabatini, Zinani, Righi, Patrignani, Taurisano, Donati, Masini, Russo. A disp.: Paolucci, Vitali, Costantini, Gorgolini, Gaudenzi, Bracagnolo, Hida. All.: D’Amore

RETI:  24′ Pugliese, 66′ Gaudenzi

COMMENTO – Finisce in pareggio il big match di gioranta fra le prime due in graduatoria. I ragazzi di Coppi hanno trovato davanti una formazione ben organizzata, di un valore superiore rispetto a tutte quelle affrontate fino ad ora. Se si considerava la classifica un pareggio sarebbe stato anche auspiocabile ma, per come si sono rivelati i 90 minuti il pareggio sta stretto alla formazione montevarchina. Il gol su rigore di Pugliese nel primo tempo e una pregevolissima punizione della Vis Pesaro nel secondo fissano il risultato sull’uno a uno. Gli aquilotti possono recriminare sulle tante occasioni sprecate, soprattutto da Adami, Parigi Bencivenni e Mosti (due legni presi da quest’ultimo). Rimangono sei le lunghezze di vantaggio sulla formazione della vis Pesaro ma, la prossima per il Montevarchi sarà di riposo e gli inseguitori potranno sperare di accorciare le distanze a soli tre punti. Se dovessimo guardare il bicchiere mezzo pieno, il Montevarchi ha giocato una partita di grande qualità e di grande cuore, meritando qualcosa in più. Complimenti alla Vis Pesaro che ha dimostrato di essere una formazione temibile e ben allenata. La giornata di riposo permetterà al Montevarchi di tirare un po’ fiato dopo le importanti prestazioni espresse e di ricaricare le batterie in vista della ripresa del campionato.