SPORTING ARNO: Degl’Innocenti, Donnini, Galli, Scarlini, Celoni, Maltinti, Sciuto, Margheri, Fusser, Pancotti, Baggiani. 
A disp.: Rosato, Garretta, Gjomemo, Giulioni, Paolieri, Sabatini, Parrino. All.: Massimillo

AQUILA MONTEVARCHI: Angori, Maccari, Sacchetti, Ferri, Borgnoli, Crecca, Sgaravizzi (Tognalini), Donati, Cioncolini, Fabbrini (Rullo), Di Mare. A disp.: Dominici, Rossi, Fani, Cusano. All.: Gregorio Pagliucoli

RETI: 42’ Cioncolini, 46’ Baggiani, 72’ Cioncolini

COMMENTO – Sono tre passi avanti fondamentali in chiave salvezza quelli compiuti dal Montevarchi che espugnando il sintetico di Badia a Settimo, non solo mantengono più che mai accesa la bagarre in zona retrocessione ma vi coinvolgono, anche se, per il momento, solo indirettamente, pure la compagine rosa nero guidata da Michele Massimillo.  Al 7’ si vede subito lo Sporting, ottima iniziativa di Fusser che taglia verso il centro dell’area un bel pallone rasoterra sul quale Pancotti è bravo ad intervenire anticipando i difensori ma concludendo di poco fuori in diagonale alla destra di Angori. All’11’ Baggiani sciupa un’altra ghiotta opportunità calciando oltre la traversa da buona posizione. Al 13’ i rossoblu ci provano su calcio piazzato ma la battuta dalla distanza proposta da Fabbrini, chiama Degl’Innocenti ad una non difficile deviazione sopra la traversa. L’Aquila si fa meno timida e al 27’ Di Mare, dopo aver recuperato un buon pallone sulla trequarti, tenta l’iniziativa personale percorrendo una trentina di metri senza che alcun giocatore avversario gli si faccia incontro nel tentativo di arrestarne la progressione. Il numero undici montevarchino, però, dopo essersi accentrato, lascia partire una conclusione dalla distanza che si perde oltre la traversa. Al 42’ Cioncolini riceve un buon pallone sul settore sinistro del proprio attacco e dopo essere entrato in area, sorprende nettamente il portiere locale con una rasoiata che dopo averlo superato, s’infila nell’angolino basso alla sua sinistra. La reazione da parte dei ragazzi rosanero è quasi immediata e al 46’, sugli sviluppi di una punizione dalla destra calciata da Pancotti, è un’errata lettura difensiva rosso blu a propiziare il pareggio rosa nero. La respinta della difesa centrale montevarchina è corta, la palla è riproposta verso il centro dell’area, dove un ben appostato Baggiani è bravo a controllarla per poi girarla da favorevole posizione alle spalle di Angori. Nella ripresa le occasioni tardano ad arrivare ed occorre attendere il 72’ e un nuovo clamoroso errore della difesa dello Sporting per assistere all’improvviso e definitivo cambio di rotta del match. Tognalini dopo essersi incuneato in area dalla sinistra, è affrontato irregolarmente da Celoni che lo mette giù. Cioncolini trasforma spiazzando Degl’Innocenti. I rossoblu tengono fino alla fine e portano a casa tre punti fondamentali per la corsa salvezza.