Dopo l’ amara sconfitta all’ ”Oregel” Dinio Manuzzi di Cesena, l’ Aquila rientra al Brilli Peri per affrontare il Mezzolara. La squadra, che all’andata, fermò i Montevarchini sul 2 a 2 è stata completamente rivoluzionata nel mercato invernale ed ha ceduto, al Savona, il suo elemento di maggior prestigio, Matteo Saccà. Questo però non vuol dire che la formazione di Budrio si sia ridimensionata.anzi, ha praticamente già fatto gli stessi punti dell’intero girone d’andata (13 contro 17) ed è rientrata in piena lotta salvezza.

I Rossoblè dovranno, dal canto loro, vincere per chiudere la partita salvezza. Per farlo sarà necessario migliorare la fase realizzativa, non tanto per occasioni create (anche a Cesena sono state sprecate molte opportunità), ma per conicità sottoporta. 

Rientrerà dalla diffida Fofi e probabilmente tornerà disponibile, dopo l’infortunio subito nell’ultima partita casalinga, Adami. Due attaccanti che permetteranno a mister Rigucci di avere opzioni in più la davanti.

Indisponibile, molto probabilmente, Diarrassouba convocato per il torneo di Viareggio con la rappresentativa serie D ed in campo per 90 minuti in entrambe le sfide fino ad ora disputate (vittoria contro il Livorno e pareggio contro l’Empoli).