Trentatreesima giornata del campionato di Serie D Girone D anticipata al giovedì per le festività pasquali. L’ Aquila affronta un altro avversario in lotta per la salvezza diretta dopo la sconfitta in quel di Ponte a Egola contro il Tuttocuoio.

Sconfitta che è stata riconosciuta come il punto più basso della stagione sia dal Mister Rigucci che dalla dirigenza, rappresentata dal presidente Livi. Le difficoltà più evidenti mostrate dai ragazzi domenica scorsa non sono state solo nel gioco, ma anche nell’ approccio alla partita, dove si doveva fronteggiare un’ avversario affamato di punti, certamente con altro piglio.

Quella di giovedì sarà probabilmente una partita che, a livello di situazione dell’avversario, avrà molti punti in comune con quella del Leporaia di domenica ma che i ragazzi guidati da Rigucci dovranno affrontare con lo spiro battagliero del girone di andata per evitare definitivamente di rientrare in zone di classifica pericolose.

All’andata, sul neutro di Città di Castello, prevalsero i Bianconeri grazie ad un calcio di rigore di Ridolfi e ad una partita veramente brutta dove probabilmente il punteggio più giusto sarebbe stato un pareggio.

Giovedì un pareggio potrebbe non bastare per cancellare la figuraccia di domenica e i ragazzi sono chiamati a dare risposte sul campo ai tanti tifosi che anche domenica erano al seguito della squadra.