Finalmente, si torna a giocare tra le mura amiche. Quella di domenica, contro il Gavorrano, infatti sarà la prima partita ufficiale del 2019.

Dopo la splendida prova di carattere di domenica scorsa contro il Ghiviborgo, capolista prima dello stop imposto dai rossoblu, rilancia le ambizioni della squadra e della società che, tramite i social dichiara: “Non si può impedire ai tifosi di sognare. Non si può impedire agli uccelli di volare. Figuriamoci ad un’Aquila!!! Domenica tutti allo stadio!!!”, queste le parole del Vicepresidente Romei.

E i tifosi, come sempre, risponderanno certamente presente ed anzi con l’occasione si metteranno a disposizione per raccogliere, in Curva Sud “Vasco Farolfi”, le iscrizioni per i pullman diretti a Giulianova il 30 Gennaio per i Quarti di finale di Coppa. I pullman al plurale perché uno è già sicuro ed il secondo ha già posti limitati.

L’avversario di domenica poi richiede il pubblico delle grandi occasioni. Il Gavorrano, retrocesso dalla Serie C, era partito ad inizio anno come la grandissima favorita del campionato. La campagna di rafforzamento estiva era stata a dir poco faraonica. I piani però non sempre vanno come ci si aspetta e ad oggi si trova a 27 punti in classifica.

La squadra del ds Vetrini, vecchia conoscenza del calcio di vallata, però non si è certamente arresa alla classifica e durante la campagna invernale di mercato a deciso di aumentare i propri sforzi ingaggiando giocatori da categorie superiori dove, tra tutti, spiccano sicuramente Lamioni e Jukic. Quest’ultimo, già a segno domenica, lo ricordiamo per aver vestito la maglia numero 9 della Sangiovannese la scorsa stagione.

Gli arbitri designati per l’incontro sono

Giuseppe Romaniello sez. Napoli
Alfio Selmi sez. Acireale
Piero Cumbo sez. Agrigento

Non resta che rinnovare l’invito a tutti gli sportivi di riempire il Brilli Peri. Alè Ale Rossoblè!!!